Posted in Consigli e rimedi naturali

Un bastoncino magico per il mal di testa

Un bastoncino magico per il mal di testa Posted on 10/01/2018Leave a comment

Un bastoncino può risolvere tanti problemi

La cannella è un bastoncino davvero magico: una bacchetta che può essere usata per tanti usi e noi la usiamo spesso per il mal di testa, soprattutto quelli causati dal troppo cibo delle feste. Ma vediamo in rassegna le proprietà terapeutiche di questa spezia che noi usiamo per le nostre meravigliose e golosissime merende.

Le proprietà terapeutiche del bastoncino magico

La cannella era già utilizzata e conosciuta nell’Antico Egitto e dai Romani per le sue meravigliose qualità:

  • è un potente antiossidante naturale
  • stimola la circolazione sanguigna
  • contribuisce a combattere il colesterolo
  • ha proprietà antibatteriche (usate nell’Antico Egitto per l’imbalsamazione dei defunti),
  • ha qualità antisettichestimolanti e digestive
  • utile per chi è affetto da diabete di tipo 2 per la presenza del polifenolo che ha un’azione molto simile all’insulina
  • stimola il sistema immunitario
  • risulta essere un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, diarrea, flatulenza e dispepsia per l’azione antimicrobica e astringente

Un bastoncino giramondo e che viaggia nel tempo

Il bastoncino magico tanto amato dalle Mammotte è una gran protagonista nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese nelle quali viene utilizzata per disturbi legati al freddo grazie all’effetto riscaldante e spesso anche contro i dolori mestruali.

Una curiosità che ci è piaciuta nel nostro viaggio alla scoperta di questa spezia è che, nell’Ottocento, era talmente diffusa che quando si leggeva nei libri di cucina “un pizzico di spezie o di droghe”, si trattava di 4 spezie precise: chiodi di garofano, pepe, noce moscata e la nostra amata cannella!

Un rimedio da Mammotta per il malditesta

In caso di mal di testa si può calmare il dolore con dei piccoli massaggi alle tempie con olio di cannella.

Come produrre un olio casalingo? Noi facciamo così: ci procuriamo 4 bastoncini di cannella e e li pestiamo all’interno di un mortaio.
Li trasferiamo in una tazza e copriamo con dell’olio di oliva e lasciamo in infusione per 10 giorni.
Dopodiché filtriamo e riponiamo in boccette di vetro.

Abbiamo scoperto che l’olio estratto dalle foglie di cannella è meglio di un classico pesticida pesticidi, per uccidere le larve di zanzara. Quindi la cannella è un vero e proprio pesticida biologico e potrebbe essere utilizzata per la realizzazione di lozioni con effetti repellenti nei confronti delle zanzare. Lo studieremo e faremo delle prove, così quest’estate saremo pronte per l’invasione delle zanzare!

Se avete mal di testa, non esitate ad usare l’olio di cannella, mi raccomando che sia bio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.