Posted in News

Inizia il periodo di avvento…verso il Natale e oltre!!!

Inizia il periodo di avvento…verso il Natale e oltre!!! Posted on 01/12/2017Leave a comment

Inizia l’avvento: mancano 24 giorni a Natale

L’aria è molto frizzante stamattina qui al quartier generale di Merende diverse, l’avvento è alle porte! Tra addobbi e vari allestimenti, le luci colorate brillano ovunque e il profumo di biscotti appena sfornati si propaga nell’aria. Tra poche settimane sarà Natale e noi Mammotte ci stiamo tramutando in mamme-elfe aiutanti di Babbo Natale, per essere pronte e organizzate a vivere appieno la magia del Natale!

Cos’è l’Avvento?

Sta per iniziare, proprio domenica 3 dicembre, il periodo di Avvento, ovvero il tempo liturgico che prepara al Santo Natale. Il termine Avvento deriva dal latino adventus e significa “venuta”.
Si tratta, per i cristiani, di un vero e proprio “tempo di attesa” della venuta di Dio, con la nascita di Gesù Bambino.
Nella liturgia, il tempo di Avvento inizia 4 domeniche prima del Natale quindi, a seconda del giorno della settimana in cui cade il 25 dicembre, può iniziare in una data compresa tra il 27 novembre ed il 3 dicembre.
Ogni domenica si basa su un aspetto concreto:

  1. Essere vigili, per non farsi cogliere impreparati all’arrivo di Gesù. Il simbolo è rappresentato dai nostri OCCHI.

  2. Mettersi in cammino, come tempo di conversione per incontrare i nostri fratelli e sorelle. Il simbolo di questa seconda settimana di avvento sono quindi i PIEDI.

  3. Cercare, è tempo di rallegrarsi e di essere gioiosi e felici! Il simbolo è dato dal nostro CUORE.

  4. Accogliere, per poter vivere in armonia. Il simbolo è dato dalle nostre MANI, che si donano agli altri con naturalezza e gratuità.

L’Avvento è inoltre un periodo di conversione e di speranza; in cui proporci di essere vigili e spalancare le porte dei nostri cuori al prossimo. Natale infatti non è soltanto ricevere e donare regali ma un momento di festa e condivisione; un giorno speciale in cui ci si ritrova tutti insieme e si riscopre la gioia di essere parte di una famiglia.

La corona dell’avvento

La corona di Avvento scandisce le settimane che mancano al Natale. Si tratta di una tradizione natalizia di origine germanica e anglosassone, di forma circolare, formata da rami di conifere; all’interno dei quali vengono collocate 4 candele: una per ogni domenica di Avvento.
Le candele vanno accese una per settimana. La tradizione della corona di avvento è nata per coinvolgere i bambini, fin da piccoli, alla preparazione del santo Natale.

Natale come festa pagana

Al di fuori del suo significato religioso, Il Natale presenta anche antiche origini pagane e laiche, tra le quali le più significative sono legate al solstizio d’inverno. Dopo esserci lasciati alle spalle l’autunno, arriva il freddo inverno, pieno di aspettative e cose belle. Si tratta di una festività molto forte in tutti quei culti alla cui base vi era l’adorazione del Dio sole. Si pensi ai Celti che il 25 dicembre festeggiavano, seppur erroneamente, il giorno più corto dell’anno. Oppure ai Romani, i quali festeggiavano i Saturnali nei giorni precedenti al Natale, scambiandosi doni e facendo festa in onore di Saturno, per augurare pace e prosperità.

Il calendario dell’Avvento

Il calendario dell’avvento tanto amato dai bambini, ci dice quanti sono i giorni che ci separano dal Natale. Inizia il 1 dicembre (anche se i più tradizionalisti vorrebbero che l’inizio corrispondesse alla data della prima domenica di avvento) e si apre l’ultima “finestrella” il giorno della vigilia di Natale, ossia il 24 dicembre.

Questa tradizione giunge a noi dalla Germania quando Gherard Lang, intorno ai primi anni del 1900, pensò di rielaborare una piccola consuetudine casalinga di quando era bambino. La sua mamma, infatti, forse stanca di sentirlo ogni giorno chiedere insistentemente “Quanto manca al Natale?“, decise di confezionare 24 piccoli sacchetti contenenti biscotti speziati. Gliene avrebbe regalato uno al giorno a partire dal primo dicembre e, una volta aperti tutti i sacchetti, allora sarebbe stato Natale.
Gherard Lang stampò un cartellone con 24 finestrelle che le mamme avrebbero potuto riempire a loro piacimento, preparando i bambini all’arrivo del Natale.

Oggi la tradizione del calendario dell’avvento è diffusa in tutto il mondo e piace a grandi e piccini.
In commercio esistono tantissimi tipi di calendari dell’avvento, confezionati e già pronti per essere appesi e aperti giorno per giorno. Ci sono quelli con dentro forme natalizie di cioccolata, con frasi e poesie, musicali, contenenti giocattoli…

Possiamo pensare di creare il nostro calendario dell’avvento a casa, personalizzandolo e arricchendolo in base ai nostri gusti e a quelli dei nostri bimbi. Allora la parola d’ordine diventa “creatività”. Dando libero spazio alla fantasia si possono produrre varianti originali e divertenti per aspettare insieme il giorno di Natale.

Noi Mammotte di Merende Diverse abbiamo pensato ad un regalo speciale, dedicato a tutti voi: un calendario dell’Avvento Merendoso in cui accompagnarvi giorno per giorno alla magia del Natale. Potete stamparlo e ritargliare le varie schede, arrotolarle e inserirle in sacchetti con caramelle e dolcetti, o appenderli all’albero dopo averle cucinate con i piccoli di casa.
Una ricetta al giorno per fare merenda insieme in maniera golosa, semplice e divertendoci con i nostri cuccioli!

Dal quartier generale di Merende Diverse non ci resta che augurare a tutti un meraviglioso percorso di avvento.

State pensando a qualche idea per Natale? Andate su Ecomarket, è la nostra miniera d’oro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *